LAVORI FATTI A MANO

Puoi scrivermi a

granadiriso (chiocciola) yahoo.it




19/10/16

La patente (di mammaansia)

L'adolescente inquieto ieri ha preso la patente
è riuscito a sovrammettere la maturità con la teoria
e l'inizio dell'Università con la pratica
(a proposito dopo un lungo e travagliato momento di indecisione alla fine è andato a fare l'unica facoltà che sentiva veramente sua. Lo scopo della sua vita. La passione della sua anima.
Si è iscritto a lettere)

ecco ieri ha preso la macchina: 2 volte

due volte l'anima mia è uscito nella notte
ha parcheggiato
ha messo in moto
si è fermato al semaforo
è ripartito ed è tornato a casa

Nel mentre io dormivo
nonostante venga chiamata mamma ansia
ansiogena e tutto quello che è coniugabile con ansia
io ieri sera mi sono addormentata
l'attacco d'ansia mi è venuto quando ho sentito Stefano in camera
e gli ho chiesto è tornato?
e mi sono riaddormentata

Il giorno che prenderanno la patente fatevi venire la febbre a 39
aiuta.







17/10/16

Fiocco Farfalla


Lo dicevo che non stavo ferma.
Ero solo a fare altro
cosa ???????
a preparare i  nuovi Corsi di maglia a Firenze
dove????????
Sala Morgan Corrado Tedeschi Editore (quel posto figo dove fanno il Magliuomo raduno)
quando???????
si inizia il 22 ottobre
E per segnarmi come faccio?????
Corso di maglia 22 ottobre
Corso di maglia 12 novembre
Corso Uncinetto 26 novembre

Te l'ho fatto facile come imparare a fare la maglia ;-)
fai click sulla data che ti interessa e sei già nel sito dell'Editore
con i ferri in mano
NB I corsi si terranno la mattina

questo spero sia solo l'inizio
Vi aspetto!!!
Mirella



Il tempo vola

E' passata in un attimo l'estate.
Ci sono già le castagne sul fuoco e i piumini sul letto.
L'adolescente inquieto è un po' meno inquieto e io sono molto più serena.
Non faccio nulla
e faccio tantissime cose insieme
ma sono cose mie che non scrivo
per pudore
per paura di vederle sfuggire, di nuovo.
I dolori non sono passati
e riaffiorano
e fanno male
e stanno lì.
Passi che non si trova il coraggio.
E' tutto così uguale il  mio mondo
che mi fa quasi paura per come lo conservo
come i nastri  e i bottoni nella scatola della nonna Marietta
ogni giorno ha la sua storia,
che ho messo via.
li ho seccati i giorni, come facevo da piccola con le foglie che raccoglievo in campagna
e sonoancora tutte lì nel libro grande
ingiallite
fragili
delicati ricordi.
Posso dare un nome a tutte le foglie conservate
un ricordo a ogni giorno passato.
....
ma
....
voglio dare un sogno ai giorni che verranno

intanto
sono tornati i pocket coffè
e si fanno progetti
e si tira fuori la macchina da cucire
e intanto
aspetto.
Ho pazienza io

Ho goduto del mio tempo
per me
mi sono sentita ricca.
Sono ricca.
ricca di attimi
di minuti rubati e sfiorati
di giornate intere
quando possibile
ma non è mai possible

Ho preso respiri profondi
e fatto passi
tanti passi
cercando
pensando
restando
i piedi incollati per terra
mentre il cuore volava leggero

Ho volato
avuto brutte sensazioni
e pianto
certe volte è bello anche stare male:
guarisce.

Ho preso tempo,
ma il tempo vola.

05/05/16

maturità

mi ricordo la mia
vivo con apprensione la sua
l'adolescente inquieto non studia (ne avevate forse dubbi)
ma sembra che la cosa interessi solo a me
Gente di Dublino fanno eco ai Malavoglia
ma si fa fatica anche con le rocce
la matematica e la fisica non appartengono allo scientifico
e le varie leggi al suo mondo
la storia è ferma ai fenici
si ragiona un po' meglio coi filosofi
e (incredibile) storia dell'arte dove si sono capiti i macchiaioli (ma su chi sono ci sono ancora forti dubbi)

Io studiavo
mi ricordo.
mi ricordo l'enorme bistecca  che mamma mi cucinò
mi ricordo l'emozione di vedere i miei genitori fuori dalla scuola
mi ricordo un campeggio a Siena (ma qui sono confusa)

mi ricordo il caldo di luglio
le domande di Entomologia (conoscevo tutti gli insetti) e chimica

mi ricordo il vestito che mi sono cucita da sola
una gonna blu lunga una canottiera in seta a quadretti e una camicia a righe blu che era diventata una giacca.
Mi ricordo
le emozioni i pomeriggi in biblioteca quando non esisteva più nulla e nessuno
Mi ricordo
emozioni che tornano e rivivo
Mi ricordo
e sono passati più di 30 anni
era il luglio 1984
era domani.

01/03/16

Se ne esce (per finirci dentro)

Piano piano se ne esce.
Dalla spirale di fumo in cui ero avvolta
dalle nuvole di nebbia che mi circondavano

piano piano se ne esce
si comincia seguendo un raggio di sole
una passeggiata
 fra le foglie secche che scricchiolano

piano piano se ne esce
si conquistano nuovi giorni
tempo prezioso
per rifare le cose

piano piano se ne esce
aria nuova che entra
brezza marina
montagna innevata

piano piano se ne esce
per ritornare
dove tutto è iniziato


14/02/16

SAnREMO in maglia (ultima serata)

Premetto che questo anno non ero proprio strutturata per vedere Sanremo, cumuli di impegni, cose da fare, tempo dedicato ad altro... per cui fra cene con nipoti d'oltremare, serate a teatro, cene fuori (eh sì ogni tanto una pizza me la faccio anche io)
le serate dedicate alla maglia e a Sanremo sono solamente due, e stasera ho fatto le corse .. ma, purtroppo, non ho corso abbastanza e mi sono persa Roberto Bolle: una volta che potevo vedere un uomo (notevole) mezzo nudo.
Beh sì qua il fisico scarseggia anche se oggi l'adolescente inquieto ha preso 10 a matematica, e ieri mi ha spiegato le onde gravitazionali meglio di chi mi "regalò" La Cura di Battiato


supererò le correnti gravitazionali
Lo spazio e la luce per non farti invecchiare,
E guarirai da tutte le malattie
Perché sei un essere speciale
Ed io avrò cura di te

e quindi alle 21,47 finalmente riesco a collegarmi
(ma nel frattempo ho imparato a fare il Brioche Stitch two colours, dopo che ho lavorato  prima di cucinare)

Roberto Bolle che balla la Cuccarini, Nureyev ci avevi proprio visto giusto ;-)

intanto che i cantanti cantano io mangio pop corn, mi preparo per la notte di San Valentino  (metterò il pigiamino con gli orsetti invece di quello con i dinosauri che invecchia)
ma tanto si guarda per gli ospiti
le canzoni le sentiremo domani al centro commerciale
Ah!!! non lavoro domani e non sono più al centro commerciale.. certo che sono proprio distratta!

OK Ho detto  Sanremo   si guarda per gli ospiti (a parte Cristina d'Avena)  
e dopo i Puffi io mi faccio due birre (o due strani ometti blù)
meno male che l'ospitata dura pochi minuti: se ne sopravvive

Elio come i KISS ecco lo spettacolo per cui si pagano 100 euri in più nella bolletta della luce
e tira  pure fuori la lingua come Gene Simmons

Pieraccioni e Panariello sembra di essere tornati ad Aria Fresca ( e qui se non sei di Firenze degli anni '80) 

Arisa più la ascolto e più mi piace

Gli Stadio 


....  attimi di pausa  ..la birra!!!

Renato Zero io sorcina da sempre

io racconto la favola mia
me la racconto ogni giorno e tu lo sai
...e poi ti ritrovo qui
puntuale
... io e te lo stesso pensiero
il tuo e il mio respiro
sarà tornare ragazzi
... ti darei gli occhi miei
per strapparti ancora sorrisi
e poi silenzi!!!
.... questa vita ci ha punito già
IO SONO QUI
... cercami 
.. quanti amori sotto questo cielo
qualcuno il tempo vincerà
AMALO!!!
gli spermatozoi l'unica forza
a tutto ciò che hai
.. penso che ogni giorno
i migliori anni della nostra vita
stringimi forte
stringimi

quanti momenti, quanti amori (beh i soliti)
quanta vita ascoltando le sue parole
che canto ancora
a SQUARCIAGOLA


Lui chi è?
Lui chi è?

Un'altra identità
ti do quello che il mondo distratto no ti dà

io sono solo più di te
ho io la chiave dei tuoi problemi
mi vendo!!!!
NOOO

credimi io sono la notte
io sono la sorte
seguimi e non ti pentirai

ALT sta per uscire un nuovo album
4
gli anni miei raccontano
(i miei poco)
Amo la vita e perciò
potrei tornare nuovamente
e ripresentarmi così
troppi no (ti cambiano)
..
con la fortuna che ho
ritroverei le stesse cose
il tempo che mi resta
voglio fare le cose che amo

Non dimenticatemi è!!!

il resto è noia!

e il resto è sonno
visto che sto sbadigliando sul pc
che mi si chiudono gli occhi
e moro di sonno
io vado a letto
e se ci vado prima di mezzanotte San Valentino lo festeggio domani
me lo dice anche 
Dolce nera Ora o mai più (le cose cambiano)
vai a letto sennò ti passa il sonno
ci avete fatto caso che sei sul divano e sbadigli e dici " ora vado a letto" poi passano due minuti (ho detto due minuti  non come quando mi ci addormento che d'inverno ho il piumone anche sul divano)
e vai a lettoe sei sveglia come la mattina alle 7, peccato poi che la mattina dopo alle 7 in realtà sei stravolta dal sonno

una cosa semplice 
tu che vieni verso di me
( a seconda di chi cambio strada 
o mi ci faccio trovare)
codice 12

'azzo è già San Valentino
e Enrico Ruiggeri canta

"Il Primo Amore (non si scorda mai)" tempismo perfetto!!

via da qui infatti sono già a lett...zzzz...

Valerio Scanu 
mi viene in mente 

ooopss mi è andato in stand by la TV (non a caso sulla Fornaciari)
che faccio dormo o vado a cercare il telecomando 
che non sento sotto la schiena e nemmeno puntato nel fegato

il male di dormire con uno disordinato

il guaio di essere sveglia a quest'ora è che mi viene fame
Scanu non ha vinto
NOOOOOO Elio solo al 12° posto 

chiuso il festival

in gara sono rimasti gli STADIO
Francesca Michelin (che da quando abbiamo scoperto che la sera fa la maglia alla TV è la nostra idola)
 Aleanrdo Baldi e Francesca Alotta .. come non sono loro? 
siete sicuri?




si saranno cambiati d'abito ma sono loro
e mentre mangio latte e biscotti aspetto in trepidante attesa ..Zzzzzzzzzzzz
che torni l'adolescente inquieto
che questo SAnREMO finisca
che sia già domani che è oggi
e augurare Buon San Valentino a chi amo
(praticamente a tutti)

non riletto non corretto perché la vita la vivo così: con pochi ripensamenti e tanti errori di grammatica
perché la vita perfetta sa di chiuso
perché quelli bravi stanno altrove
perché sono fatta così: tutta un difetto perfetto!
perché io sono qui 
insultami,feriscimi
sono così
tu prendimi o cancellami

ALLORA hanno vinto loro 3
sono le 1.10 per me è tardissimo
il vincitore lo aggiornerò stanotte 
alle 3.25 ora della pipì notturna

al prossimo anno forse
se ci piacerà farlo ancora
buona notte cantanti



























10/02/16

SAnREMO in maglia 2016 parte 1 (e forse l'unica)


E come potevo quest'anno mancare con questo post che domani sarete in tante a cercare?
Ormai non scrivo quasi più, e me ne scuso, ma ci sono delle cose che ritornano e fare questo post è sempre piacevole.


Presenta un Carlo Conti schiarito per l'occasione, e si che è un inverno che sembra primavera e di sole ne poteva prendere!
quest'anno dove possibile scrivo nome e canzone ma prima devo fare entrare un gruppo di knitter agguerrite  sull'apposita pagina di fb

Infinite Volte - Lorenzo Fragola
se devo dirla tutta ci credevo per davvero
non avrei vissuto nessun altro che non sei tu

La borsa di una donna-  Noemi
beh parliamo dei 12 kg della mia
però tutto quello che dice in effetti c'è nelle borse delle donne
E se ci trovasse quei giorni 
Di carezze fra i capelli 
Lei per due minuti soli 
Pagherebbe mille anni 
Anni spesi per ritrovare 

Le cose che qualcuno è riuscito a smarrire 


C'è la finta Ferilli vestita come la vera Ferilli, realtà, fantasia, finzione...

mezzo Respiro - dear jack

sto diventano sorda non li sento meno male che ci sono i testi che posso leggere quasi in contemporanea,,,

si sono lasciati, provano a dimenticarsi... si cercano, si perdono... 

date un occhiata ai testi. TUTTI AMORI SFIGATI!!!

meno male che arriva il centenario che da consigli su come arrivare a 100 anni ( e vorrei arrivarci io così)

e il primo è che la vita deve essere Amore e amare Alba
Amore di fare le cose con gioia
mangiare insalata
essere sempre curiosi
usare il computer
beh a parte Amare Alba ce l'ho tutte! bene a 98 ci arrivo!!!


quindi amiamoci tutti (e qui vorrei avere le faccine di fb per mettere cuoricini a profusione)



Attimo di delirio ormonale alla comparsa di Garko un Garko un pochinino plastificato con due palline da biliardino al posto degli zigomi ( a me non vengono così nemmeno se mi faccio le palline col fard) (MA QUELLO ROSA DA CONTADINELLA SVIZZERA EH)
nella confusione di ma quanto è figo oppure no (sarà maschio oppure no, servirà oppure no)  mi sono proprio persa questi due
ma tanto anche il loro era un amore sfigato
  pausa pubblicità
intanto si sceglie il regalo di San Valentino... che ovviamente è esaurito su Amazon
(quando si dice una vita da sfigati)


La Pausini 
le conosco tutte (purtroppo) perché anche lei non è che amori con gli occhi a cuoricini ne parli volentieri
mi dispiace devo andare via
marco se ne andato via
devo andare via
No, Laura, si rimane sempre là: incollati all'amore, che ci piaccia o no,
Non è possibile dividere la storia di noi due…

(straak pagina del diario divisa a mezzo) come vedi le storie si dividono più facilmente di quanto si pensi
fortunatamente ha trovato uno simile a lei, si è accoppiata, e si sono riprodotti
se siamo simili siamo tutti uguali...  
No Comment! 

Gli Stadio
bene io gli Stadio li conosco perché una mia amica è la loro fan n. 1 e ogni tanto mi racconta di loro 
quindi li ascolto con attenzione

questo è l'amore più bello: quello di un padre per la propria figlia ( e qui chi sa: sa e più non dissi) (ma chi sa sa e mi capisce)

Arisa - guardando  il cielo


Potrai chiamarla anche magia
Per me adesso si chiama universo
Stringo i pugni e rido ancora che la vita è questa sola
Se un giorno un’altra vita arriverà
cosa faccio in questa vita non lo so nemmeno io 
a me le sue canzoni mi piacciono (come si veste no!)
punto!
è troppo surreale e naif fa veramente tenerezza



nella pausa di Aldo Giovanni e Giacomo mi tiro  avanti con i testi
se guardate bene c'è anche un "Finalmente piove e Diluvio universale" l avranno fatto apposta?)

e Il Primo amore non si scorda mai  (quest'anno si sono veramente sciupati con i Titoli: 


Il primo amore non si scorda mai.. infatti sembra un po' "Contessa"  eh Ruggeri!!
do per scontato che tutto quello che canta sia vero, perché il primo (vero) amore non si scorda mai. E da un sondaggino su fb non son la sola a non averlo scordato


Morgan IO TI AMO da quando stavi con l'Asia (e non ero gelosa) ma perchè fare il cantante se la voce NON CE L'HAI. puoi fare qualsiasi cosa: il mio amante in una fumeria d'oppio primo novecento a Saigon ad esempio (e con questa mi sono giocata in un colpo solo marito e tutti i vecchini spasimanti del supermercato)
ma in realtà è solo una citazione dal film L'Amante (stasera scrivo post e ritrovo il mio amore per il cinema e salvo il matrimonio)

back to the Future (passando dal passato però)


Miracoli della Tecnologia:
a Genova vedono  già  Elton John  mentre a Firenze c'è ancora la pubblicità.. per forza sono più vicini!
questa è musica
Sir Elton John canta e mi incanta.



(ma anche questo è un amore sfigato)
Blue wonderful




Canta tira e baralla si è fatta mezzanotte
 l'adolescente inquieto studia che domani ha il compito di chimica
si prepara la notte con i suoi sogni
l'ultima cantante e poi a letto
domani niente Sanremo (almeno fino a che ci saranno gli ospiti a cena)
ritorno alla mia vita, chiusa questa parentesi.
Buona vita
mi sono divertita
sipario.

Ovviamente e rigorosamente senza rileggere e senza correggere
sennò che gusto c'è?


06/01/16

L'eterna indecisa

sto cercando il modo di cambiare piattaforma.
sto cercando altre strade
sto cominciando a fare

forse sto guarendo
da sola

intanto ogni tanto passo di qua
do una spolverata, apro le finestre
cerco la vita
che ho lasciato

sembrano passati tanti anni
era solo ieri

nulla si è perso
è rimasto solo sospeso nel tempo

bella sensazione

quella del fare
di dire
non formali buongiorno
ma cose vere

scrivo
di cose che amo
che amo
fare

e cammino
passi che non conoscono indecisioni
trekking urbano
calpesto le foglie

e scrivo
nuovi modelli
che aspettano solo un giorno di sole


18/11/15

Non siamo amici (su fb)

Di noi 4 e quando intendo noi 4 dico l'adolescente inquieto, il ribelle, l'informatico ed io
quella più social (ma ne dubitava forse qualcuno?)  sono io, seguita dal piccolo ribelle che, a quanto pare, ha una vita fatta di cose che "lamammaèmegliononsappia"
L'inquieto ha, per fortuna, una vita più sociale e meno social. L'informatico pare abbia fatto l'account su fb ma non è dato sapere a cosa gli serve, visto che  Lui è uno che vive perennemente in "Call".
Noi 4 non siamo amici fra di noi.
quello che scrivono sulle loro bacheche mi è segreto... ignoro quello che condividono con i loro amici, sono esclusa dalla loro vita "social" ma non dai loro panni sudici, dalle loro pance affamate quando tornano da scuola, dai vari mi porti / mi vieni a prendere .. anche se so, da vie traverse, che spesso l'inquieto accompagna a giro il ribelle in vespa.
Ignoro lo loro vite... che però dimenticano allegramente nelle tasche dei pantaloni, buttano via nel secchio della carta in cameretta, mi racconta la notte alle due quando lo aspetto con un occhio chiuso sul divano.
Non condivido con loro la mia.
per poter continuare a scrivere di loro
dei loro passi leggeri in questa adolescenza che tutto sommato stiamo riuscendo a vivere serenamente.
Non condivido con loro le risate con le amiche.  Cose di donne che non capiscono.
ma porto le mie amiche a ridere con loro in questa casa di parentele affettive.
Faccio cose con loro, andiamo al cinema, a fare la spesa guardiamo insieme un film sul divano, e se trovo qualcosa di interessante gli mando i link con Whatsapp
Però mi manca il fargli gli auguri sulla bacheca il giorno del  compleanno.. quante torte con pupazzetti gli metterei.. o forse auguri rock o forse tanti Mugsy innamorati...

Boh..
non so

non so nemmeno perché ho tolto l'amicizia all'informatico dopo che il "finalmente l'ho data al M...." ha fatto il giro delle bacheche.
o forse si
perché ci sono cose che mi piace vivere da sola
se vuole sapere cosa scrivo su fb può aprire  il pc e leggere
ma non lo fa
ci tiene ai suoi occhi ;-)


PS l'amicizia all'informatico è stata data il giorno del mio 50° compleanno e non mi ha nemmeno fatto gli auguri in bacheca.
Non è arrivata a mezzanotte.







23/10/15

Anelli Fioriti con filato Betulla

(Emozionatissima me)






Anelli Fioriti  - Filato Verbena Tintoria di Quaregna
by Mirella Sbolci Granadiriso

Ultimamente il mio tempo è stato scandito, anzi erano proprio rintocchi di campane, da date e avvenimenti importanti
Tanti viaggi, (se una fa 100 km a piedi in una settimana non si possono chiamare vacanze!!)
feste imponenti, grandi novità

Dunque fra le novità
Ricevo una mail dove vengono chiesti dei nuovi modelli per lanciare un nuovo filato tinto solo con le erbe.. il tutto in tempi molto stretti
Dovevo mettere la stesura del modello, l'esecuzione  ed il test del medesimo fra il viaggio a Barcellona e  i miei 50 anni (in tutto una settimana)
perciò propongo un capo "facile" ma di sicuro effetto,, incrocio le dita , spedisco il tutto e parto per il mio regalo di compleanno!

Poi la sorpresa (e una grande emozione) il mio capo è stato selezionato e scelto!
Ho pochissimo tempo per realizzare quello che ho in testa..(che lì sembra tutto facile)
e trovare gli stratagemmi per fare i cambi di colore il più puliti possibile

Ecco alla fine il collo è finito, un capo caldo e colorato per le grigie giornate invernali
un capo facile da realizzare  e velocissimo  .. che se ne possono fare 10 da qui a Natale!
un capo in pura lana al 100%, che è uno stoppino ma non si sfalda nel lavorarlo 
un vero piacere da avere fra le dita
Una volta finito la mia paura era che i colori estremamente scuri del fondo si scambiassero con il cocciniglia o l'indaco più chiari ...  ma nulla!!! :-) il colore è ben fermo e non cede.  ed anche il capo, una volta lavato, mantiene bene la forma , 
Unico accorgimento per questo collo una volta lavato deve essere steso in piano e "strinti" gli anelli per mantenere il morbido effetto 

e così domani 24 ottobre  alle ore 9... Il filato  Betulla tinto solo con colori naturali prodotto dalla Tintoria di Quaregna verrà presentato  sul canale televisivo QVC ( il 32 del digitale terrestre, 475 se hai SKY)   in regalo assieme al filato ci sarà anche un Booklet con i modelli di 7 famosi Designer


Annalisa Dione (aka AknittingBear) – “Il mare d’Inverno”
Barbara Cantarelli – “Passeggiata nel bosco” e “Orto botanico”
Kate Alinari (aka MadebyKate) – “Petali”
Mirella Sbolci (aka GrandiRiso) – “Anelli fioriti”
Paolo Dalle Piane – “Warm me up!”
Silvia Ammendola – “Gioa”
Valeria Olivati (aka IoAmoFattoaMano) – “10 e Lode”

qui sul blog dei Magliuomini tutte le informazioni





12/10/15

UN GIORNO SPECIALE


Vita mia
Cuore grande
Adolescente inquieto



08/10/15

Nausicaa

Poche cose ho in comune con gli adolescenti.
La mia passione per la lana è vista da loro come il mal di denti
Il mio camminare è d'intralcio al loro riposo (direi quasi letargo)
Andar per boschi mette in serio pericolo la vita dell'adolescente inquieto e allergico
Altre passioni non ho
a parte i Pocket Coffee che però non condivido

Poi ci sono i film di Myazaki

TUTTI!!!!

da vedere rigorosamente al cinema con Gabriele con il biglietto che costa uno sproposito

una, forse due volte l'anno. Qualche anno nessuna.

Ieri sera Nausicaa della valle del vento

e mi perdo nella poesia





il prossimo appuntamento è per il 10 e 11 novembre

con

La Tomba delle Lucciole





29/09/15

Lavorare a Maglia

(trovato nella memoria del pc)



Lavorare a maglia non è difficile, iniziamo prendendo confidenza con il filato e con i ferri….
Prendi il filato, fallo scorrere fra le dita, intreccialo, prova a fare una matassina… disfala, avvolgilo intorno al mignolo, passalo sull’indice…. Lo senti il filo fra le mani?
Prendi i ferri, stringili fra le mani , lascia liberi i diti indici, fai “tic tic” con le punte
Giocaci, punta l’indice sulle punte, lo senti non bucano.
Prendi i ferri, prendi il filo ….. inizia a lavorare


                                                                                                    Mirella


Lavorare a maglia,
  fra le varie tecniche che esistono oggi prenderemo in considerazione  la lavorazione “continental” con i ferri circolari. A dispetto di quanto si possa credere lavorare con la tecnica continental non implica l’uso esclusivo dei ferri circolari e , di conseguenza, l’uso dei ferri circolari non obbliga a lavorare solo con questa tecnica.

La  tecnica Continental consiste  nel tenere il filo nella mano sinistra .

Impareremo anche alcuni semplici  termini “inglesi”



Avviare le maglie
L’avvio più comune è quello con “il filo lungo” (in inglese Long tail cast on) .  Questo avvio su esegue “ con due fili (che in realtà sono uno solo) di cui uno  è detto coda (la parte dal cappietto all’inizio del gomitolo)  e l’altro che viene dal gomitolo  e con il quale lavoreremo

Come calcolare la lunghezza della coda?
Determinare la giusta lunghezza della coda è fondamentale per non dover disfare tutta l’avviatura perché manca il filo o non sprecarne mezzo gomitolo.
Un metodo molto tecnico consiste nel misurare 15 cm di filo e avviare 10 maglie e vedere quanto ne ho usato. Facendo le dovute proporzioni avrò la misura esatta (alla quale è buona norma aggiungere ancora circa 20 cm di filo )


Ritorno alle origini

Ci sono dei lavori che sono lunghi, 
lunghi come le coperte, 
ma quelle fini da lavorare con l'uncinetto del 1.25

ci sono delle cose che chiedono tempo
più tempo di quanto uno si possa immaginare

ci sono delle situazioni
che ci vogliono anni
solo per poterne parlare

Poi inizi a sciogliere nodi
non tutti
(quelli stretti stretti sono ancora tutti annodati)

poi finalmente un giorno ti svegli
e vedi il sole

e riprendi a vivere.


Sto ancora lavorando tanto su me stessa
sul dolore che mi ha devastato
su fondamenta che si sono sbriciolate
su muri che ho dovuto costruire
(muri che nascondono altri muri)

ma

ho grandi idee per questo inverno
tante cose che stanno prendendo forma
sto rinascendo
come la fenice
perché le stronze non muoiono mai

e riprendo a scrivere
a cucire 
a fare la maglia
a inventare storie

e

forse

il dolore sparirà.









23/09/15

Grazie dei fior.....




ma se non ti firmi io come fo?
o sconosciuto ammirator......



Ho ricevuto queste rose e questo biglietto
 ma grazie a chi lo devo dir?


L'amante segreto non è
quello meno segreto nemmeno
il marito neppure


L'adolescente ribelle ha detto 
"beh se nessuno te li ha mandati sono stato io"

Le amiche che pensano che io "sono fantastica" negano tutto
ho messo la foto su instagram e facebook
ma nessuno si è fatto avanti

ok sono fantastica 
ma per chi????????????




22/09/15

Today is the Day

Beh che mi piacciono o no sono arrivati i 50
anche se, premetto, me ne sento al massimo 35!!
Vabbeh ci sono cose che non sono proprio da trentacinquenne
ma son dettagli!!
quello che mi sento dentro è l'importante
ed io beh dentro mi sento
scombussolata, triste, spaventata, vecchia, innamorata, stranita, impaurita, euforica, agitata, depressa, ceduta (ok qui si parla dell'impalcatura) ingrigita
..
e potrei continuare fino a tarda notte

ma

ma
quello che è importante
è che io ho voglia di fare
ancora
di ricominciare dopodomani

di andare per altre strade, che, grazie all'età non mi spaventano più

ho voglia di mettere in chiaro le cose che ho in testa
di scrivere nuovi pattern
di fare nuove esperienze
di girare fino  a che avrò tempo
di godere di quello che ho

ho voglia
beh anche vorrei
quello che le amiche sanno
quello che ha reso triste il mio cuore
ma
non dipende da me

Intanto oggi

siamo qua
perché le cose basta pensarle
e poi si fanno



e se fanno paura?

si ma non me li sento 

e i miei favolosi 50's saranno su Instagram con
#cinquantamasiamosicuri


18/09/15

Cosa bolle in pentola

nuove progetti
nuove cose
una festa importante
poche persone
pochi selezionatissimi amici
.....
solo chi mi ama davvero può venire

gli altri per favore fuori
sono stanca stufa, di chi mi fa solo male.

Progetti non condivisi
si sapranno a cose fatte

Incasso buone notizie
e cattive  (più delle prime)

Sarà l'autunno che verrà


07/09/15

Ed è arrivato Settembre

Sono passati i giorni tristi
i primi giorni di Settembre
quelli che stanno nel cuore 
come spine.
E' arrivato Settembre
le buone cose
l'uva
i funghi
la scuola che comincia
di nuovo
E' arrivato Settembre
la coperta sul letto
i libri da leggere sul divano
la lana che non suda più 
fra le mani
E' arrivato Settembre
è tempo di partire
date importanti
che fanno paura
si contano 50 primavere
che stanno diventando autunni
Si cerca
di diventare grandi

ma  c'è voluto del talento per riuscire ad
 invecchiare senza diventare adulti


provo a diventare grande
e
vado a saltare sul letto

penso a cose
 che 
sono così 
così
....
riaffiorano

tormenti sulla nostra vita

non passano
dolori
che sono così
che sono lì
come il neo 
le cicatrici di quando sono caduta
dolori di quando ero bambina

Vado a saltare alla corda
sperando di scacciare

arancia limone mandarino pera mela

questa cosa che non capisco
che mi fa male 
come una lama piantata nella schiena

vado a saltare la cena
a saltare la coda
a saltare sui sassi
a saltare sui tetti

vado.
quando è tempo di tornare.







23/07/15

Decluttering

Va di moda:
buttare via, mettere a posto, fare spazio.
Tutti postano la foto del "Magico potere del riordino" riempiono sacchi neri della spazzatura, e felici fanno vedere i due asciughini rimasti nel cassetto.
Bene io a questi qui li invidio
Li invidio tanto
Ci ho provato: a buttare via tutto ma poi non posso, semplicemente.
Ho ancora bisogno di toccare le cose, aggrapparmi ad esse, rivivere il periodo che ero felice.
....
ma le cose sono come le caramelle: lì per lì sono buonissime, poi diventano cattive e  infine stantie (questo insegna che le caramelle VANNO mangiate subito) perciò
.. sono piena di cose stantie che non hanno più il buon sapore di una volta, ma se le butto via non ho più nulla: e io sono pronta a non aver più nulla?
O accumulo cose per vivere il sogno che ho in testa?
Ci provo
riempio sacchi neri
poi mi trovo a fare la ricotta in casa e so che nel cassetto del comodino ho il cestino da ricotta che mi serve.
Tutto serve, tutto si ritrova anche le cose che avevo messo via anni fa.

fa troppo caldo per riordinare
meglio aspettare settembre
tanto lo so che
....
dico
dico
dico
poi
trovo un nulla nascosto
una sorpresa
un ricordo prezioso

e non ci riesco
mi sono rimasti solo i ricordi
(di quella vita lì)
di chi ha buttato via anche quelli
(oltre che  me)
con il passare del tempo le persone che hanno fatto male
fanno meno male
(ma fa male, un pochino, sempre)

posso riempire sacchi neri di cose
ma non posso vuotarmi la testa
dalla delusione
dall'amarezza
dai perché che non hanno risposte
da chi ha deciso che le loro vite sarebbero state meglio senza noi

Ora,
posso cominciare a riempire sacchi neri
senza piangere





06/06/15

Butto via (tutto ma non il blog)

Butto via montagne di cose accumulate,
giorni pieni di dolore
Butto via pile di carte e di esami
(che per fortuna non servono)
Butto via strane sensazioni
accumulate negli angoli
polvere sopra e dentro le cose
Butto via 
silenzi 
Butto via 
il tempo che ho aspettato
Butto via
....
speranze disattese
....

Butto via 
quello che è stato della mia vita
scatole piene di giorni
calendari passati
diari scritti con la penna a china

Butto
via

...

un attimo

...
pouf



30/03/15

Ivette

Ivette è una canottiera estiva,  eseguita con la   Seta Bourette di Hircus Filati




Lo schema ed il filato lo potete acquistare qui

Le patate della nonna

Quando ero piccola vivevamo in uno strano palazzone, noi al primo piano piano  e la nonna Marietta al sesto.
La nonna era la depositaria degli spicchi d'aglio, delle cipolle, delle patate, del bicchierino dell'aceto per condire i pomodori e delle cinquantamilalire quando non si arrivava a fine mese.
Le patate le teneva nello stanzino, in una cassetta di legno che non se ne trovano più, coperta con fogli di giornale.... il fotoromanzo in bianco e nero del Grand Hotel
Lo stanzino aveva uno strano odore: di stantio, di patate andate a male, di naftalina, di tarli, di scarpe da tutti i giorni  (che quelle buone le teneva nel comodino in camera)
.... ma era anche un luogo magico, un nostrano Armadio di Narnia, dove nasconderci e sognare.
Lo zucchero, invece, la nonna lo teneva in un armadio nell'ingresso. Invaso da piattoline rosse che schiacciava con la stessa noncuranza con cui diceva la parola "coglioni" unica parolaccia ammessa al suo cospetto.  Anche lo stupida che spesso ci urlavamo fra sorelle era vietato.
Le patate della nonna erano piene di terra,  sempre avvizzite, passate da generazioni, frutti della stagione passata..
Piene di occhi e filamenti....
 Eppure le patate della nonna erano buonissime.
Oggi mi sono ritornate in mente mentre guardavo le mie patate perfette, pulite, rotonde, senza sapore.



25/02/15

un lungo silenzio

Sono stata ferma, immobile, piantata nel muro come una crepa.
Ho corso per fare mille cose e non farne una.
Ho avuto bisogno di tanto tempo per pensare
e di una sola cosa per tornare a vivere
Ho trovato: nulla di quello che mi serviva
e tutto quello che potevo desiderare.
Ho avuto voglia di mollare tutto
e di costruire qualcosa di nuovo
Ho perso tutto
e nel niente ho ritrovato l'essenziale
Avevo bisogno di parlare con me
ma non riuscivo a trovarmi,
in nessun posto.
Sono andata a cercare il mio tempo,
merce preziosa che non si vende al supermercato
nemmeno se la cassiera sono io.


Ho perso
il mio pc, le mie cose.
quello che pensavo importante e non valeva nulla

Allora ho buttato via tutto
e sono rimasta con un foglio bianco
sul quale ricominciare a scrivere vivere




17/10/14

Quello che faccio

Quello che faccio ... sono solo fatti miei. 
Diceva in un noto spot Raz Degan
Eppure c'è sempre gente che ci vuole mettere il becco.
Su quello che faccio
Su come lo faccio
Sul perché lo faccio

Io faccio la maglia: fatevene una ragione!! e mangio una quantità imbarazzante di Pocket Coffee e mi piacciono quelli nei tubetti da 5 da portarsi dietro.

Io quando faccio la maglia mi diverto. 
E mi diverto quando vado a camminare
mi diverto anche a cucinare, ma non tutti i giorni due volte al giorno.

Mi piace anche stirare, se la pila dei panni è ragionevole.

Mi piace prendere tempo per ascoltare chi ha bisogno di parlare.

Mi piace fare atti di gentilezza a caso. a perfetti sconosciuti

Mi piace fare belle sorprese

Mi piace fare pace con le persone, anche se non so perchè sono arrabbiate con me.

Mi piace prendere il caffè in terrazza la mattina anche d'inverno

Faccio la lotta con due adolescenti tutti i giorni, ma ora è una lotta bella di quelle che te le ridi mentre le dici.

Faccio la mamma: finalmente ho imparato.

Faccio fatica, anche ìo,  come tutti, ad arrivare alla sera.

E la mattina non ho voglia di alzarmi quando suona la sveglia.

Ho sogni nel cassetto, segreti nel cuore e lana anche sotto il letto (ma questo non andate a raccontarlo in giro)

Ho un amore segreto, un amico immaginario, un angelo che mi protegge e due topi in terrazza

Ho una cantina piena di idee, una soffitta piena di cose da finire e un garage di cose da sistemare.

Farò delle cose: presto
ma ora è tardi
vado a fare bei sogni





12/10/14

Cuore di Maglia a Florence Creativity 2014

E anche quest'anno saremo ospiti di Florence Creativity importante e creativa manifestazione che si svolgerà a Firenze dal 30 ottobre al 2 novembre .

Allo stand Cuore di Maglia proporrà un Knit Caffè non stop dalle 11 alle 18 dove sedersi a sferruzzare e chiacchierare
e vari corsi su tecniche diverse
Giovedì e venerdì faremo i Pipistrelli da sfoggiare nella cupa notte di Halloween
e corsi sulle Trecce e sui punti  Dritto e Rovescio e sulle loro potenzialità perché quando si conoscono questi due punti ... intanto si può fare il punto granadiriso 
e poi coste, disegni, effetti ottici....


Ecco qua il programma completo: ci vediamo lì

 Programma Florence Creativity

Avvertenza importante

Cuore di Maglia è un associazione Onlus e non dispone di fondi propri se non quelli derivanti da donazioni.
Nei corsi è indicato il materiale occorrente che non viene fornito


Tutti i giorni dalle 11,00 alle 18,00
 KnitCaffè  “Sferruzziamo con Cuore di Maglia”
Presentazione dei libriccini degli schemi di Cuore di Maglia.
Un momento di incontro e di confronto sulle tecniche, i materiali e piccoli trucchi per realizzare i corredini.



Giovedì 30 ottobre 11,00- 12,00
Il Pipistrello

Realizzazione di una spilla (tecnica uncinetto) a forma di pipistrello.

Materiale occorrente Uncinetto sottile (1,25/1,50), cotone nero, base per spilla piccola.

Ore 15,00– 16.00
Intrecciamoci
Nodi d’amore e Trecce a destra e sinistra come farle e come leggere gli schemi

Materiale occorrente
Lana da lavorare con i ferri 4/5, ago da trecce


Venerdì 31 ottobre 11,00 – 12. 00
Intrecciamoci
Nodi d’amore, trecce a destra e sinistra come farle e come leggere gi schemi

Materiale occorrente
Lana  da lavorare ferri 4/5, ago da trecce

Ore 15,00 - 16, 00
Il Pipistrello

Realizzazione di una spilla (tecnica uncinetto) a forma di pipistrello.

Materiale occorrente Uncinetto sottile (1,5-2), cotone nero, base per spilla piccola.

Sabato  1 novembre 11,00 – 12,00 Intrecciamoci
Nodi d’amore, trecce a destra e sinistra come farle e come leggere gi schemi

Materiale occorrente
Lana grossa, ferri 4/5, ago da trecce


Ore 15,00 – 16,00

Dritto e rovescio
Quante cose si possono fare con due semplici punti….

Materiale occorrente
Lana media ferri 4- 4,5




La partecipazione ai corsi  è riservata ad un numero massimo di 10 persone mentre per il Knit è aperta a tutti e senza prenotazioni.

Per informazioni  e iscrizioni mandare mail a
Mirella Sbolci Ambasciatrice  CdM Firenze
 granadiriso@yahoo.it


Ritorno a casa

Ritorno a casa
Ribollita - Paella 1 a 0